Parole ed espressioni dialettali del Basso Mendrisiotto

da Franca Caccia



A lu scguisii Lho sbirciato, lho intravvisto.
Scpremurla Traversino di legno per bloccare le porte (vecchie) dei casolari di campagna.
A vu gi a casci s i pi Vado gi a mettere le galline, o altri animali da cortile, nel pollaio.
Sciabalun Una persona che cammina un po' sgangherata.
Marnta: Contenitore in legno, lungo e basso, per impastare. Adoperato dai salumieri durante la mazza.
Lasa gio d ghei Non esagerare, non fare il di pi.
A vu a c a mangi na bucada Vado a casa a mangiare qualcosa, a fare una spuntino.
Cudee un corno di bue, o di mucca, svuotato, per mettervi la cote. Serve per affilare la falce fienaia. I contadini lo appendono normalmente alla cintola.
U fai unandana Nel prato, un corridoio di erba tagliati con la falce fienaia.
Barlsc Grossa gerla di legno per trasorto, specialmente in montagna, di fieno o di fogliame in genere.
Girabichin Trapano a mano adoperato abitualmente dai falegnemi.
Taas badalan, strafalari Taci poco di buono, o poco credibile.
U impienii ul bil Ho riempito il truogolo.
Sum nai s in scpazac Sono salito in solaio.
V a f loli Detto di Novazzano per dire: ma lasciami in pace!
Bigatra Locale usato anni fa per lallevamento dei bachi da seta.
A l un pampalga Persona lenta di comprendonio.
U fai i birl Ho fatto le caldarroste.
A l sctragiada spettinata, malmessa.
U mt s i scnabuzz Ho calzato gli stivaletti di gomma (usati normalmente dai contadini nei poderi).
I zucurun o zucurni Scarponcini: con suola completamente in legno, usati dai bambini anni f.
A ta set un ratapee Sei un sempliciotto, un credulone
Scbroiabutasc Un confusionario, un blageur.
L un pizzighn un precisino, un perfezionista,
Pastrgnn Persona che fa tutto senza capo n coda, cos come viene viene.
Mangia pan a tradiment Lazzarone, con poca voglia di lavorare.
Crudl Vino limpido che si ha dopo circa una settimana dalla torchiatura delluva.
Turciadic Vino che esce dopo la torchiatura,
Papataas Un ignorantone.
Barzz Ariete. Il maschio delle pecore.
Cuvrc ca va bee par ttt i pugnatt Persona senza una idea sua - che d ragione a tutti - che stupidamente pensa di non crearsi nemici.
Ta du un sccfiott Ti do uno scapellotto.
Ta du un sclavadncc Ti do uno schiaffo.
Pan poss Ha due significati, uno significa pane raffermo, due la denominazione che si da a una persona molle, senza energia.
U ptraa ul zufitt Ho pitturato il soffitto.
Ta seet un ranzai Si dice simpaticamente a un bambino mmaturo.
Dagan un tai Finiscila, non annoiare.
A scruad Tagliare rovi o erbaccie in genere.
Ul can al buur Il cane sente, con lolfatto,il selvatico.
Se l migna spa, l pan bagnaa Se non zuppa pane bagnato, cio praticamente la stessa cosa.
La rustisciaada Frattaglie di carne di maiale arrostite con la polente.
A l na capunra Si dice di una donna bruttina, e antipatica, che mette sempre il naso in qualsiasi conversazione
Trapuntt veniva definito, anni fa, una persona che con speciali trappole, in campagna, catturava le talpe.
Pulentatt Persona lenta nei movimenti, troppo calma.
Ganivll Persona sveglia, furba anche troppo.
Cadregott Piccola sedia alta per bambini.
Te see burlaa gio dal cadregott Sei caduto dalla sedia da piccolo picchiando la testa. Si dice a una persona che racconta cose insensate, senza n capo n coda.
Burghees Si dice di una persona arrivata, per pu significare anche la tasca interna della giacca o di qualsiasi altro indumento.
Culzn: I pantaloni.
Ul panett dal co: Foulard che mettevano in testa le donne.
Na poma macada Una mela che incomincia a marcire.
Al tira s i culzn cun la rzla Si dice di una persona sempliciotta, ingenua, che non si modernizzata.
Na bla rusumda: Frase che pu avere due significati. 1) bevanda composta da uova, vino zucchero e uova oppure storia intricata
Cuma l la bura in i tapp Come sono i tronchi sono anche i derivati e cio, in modo spregiativo,come sono padri cos la figlolanza
Spascia una zuppa con tanto pane dentro.
A l scbrisigaa scivolato, ha preso un abbaglio
Zincarlin Formaggella di capra, moltopiccante di pasta molle. Compariva spesso sulle tavole dei nostri nonni.
Pulisitt I pulcini.
A l un temp sufegaa un periodo afoso, molto caldo.
A l sctracch: stanco, sfinito.
Al ga dos la sclja Ha poca voglia di lavorare.
Ga vr oli da gumbat Ci vuole sforzo, voglia di lavorare.
Scchena da viuln Lazzarone, sfaticato: senza voglia di fare.
Grass da rosst Esibizionista, vanitoso.
Facia da tola Sfacciato, senza vergogna.
Na cagnada da plas una cosa insignificante, senza importanza.
U fai s ul cal Mi sono abituato, ho preso confidenza.
Gu dai unugiada insci da fria Ho dato di fretta unocchiata.
U fai na figra da tarocch Ho fatto brutta figura, da ingenuo.
U scpantagaa ul rt in dal praa Ho sparso il letame nel prato.
Lha faii na buiada Ha fatto un pasticcio, un erroraccio, una cazzata
Met s ul saa in sla cua Mettere il sale sulla coda, cio scappare velocemente.
Ta meti a pan e pesit Ti metto in riga, ti controllo da vicino.
V a f i scalfitt Vai a fare la calza, cio a fare qualcosa di utile.
Sum nai inun fagott Ho fallito, ho sbagliato tutto.
Sum cunsc da sbatt via Son conciato male, anzi malissimo.
A gu dai na mann Gli ho dato una mano, lho aiutato.
Ta spzat cum un endass Hai un odore addosso insopportabile, sei puzzolente, fai schifo.
Al ga i idei balzan Ha idee balzane, idee fuori norma, strane.
Gu durmii s na nocc Ho aspettato un po' a decidere, per valutare bene la situazione.
Sa l migna spa l pan bagnaa Se non zuppa pane bagnato, ossia la medesima identica cosa. Si riferisce a una persona che dice in diverse maniere la stessa cosa.
Al p segnass cun la man manscna Ha corso un grosso pericolo, fortunatamente senza conseguenze.
U rasarii ul carlun Ho sarchiato il granoturco.
U cataa s i pomm Ho raccolto le patate.
Tha ghee migna a post ul scpzac Non sei a posto con la testa, hai grossi problemi, non ragioni pi.
Lha lavaa i patsc Ha lavato i pannolini del bambino.
La mandada gi da travrz Lho accettata malissimo.
Ta sett na fia drbarla Sei una persona poco seria, non sei affidabile.
Ta sett gzz cum na lscna Non ti piace niente, qualsiasi cosa mangi non di tuo gradimento.
Ta ghe la crapa bta Sei ignorante, ragioni poco e male, zucca vuota
U sdaa frecc Mi ha preso una grande paura, ho passato un brutto momento.
U stramaa ul boscch Ho ripulito il bosco da fogliame, erbaccie e rami secchi sparsi per terra.
U cudaa la misra o ul seghzz Ho affilato la piccola falce fienaia. ( misra o seghzz la medesima cosa).
U cataa una scgrba da ravetun Ho raccolto una cesta di ravizzone.
Famm un pies, lasala bi Fammi un piacere, per favore, lascia perdere.
In stala u scternii gi un puu da fia Nella stalla ho sparso un po' di fogliame.
(per fare il letto al bestiame).  
A l una marla Dicasi di una mucca vecchia e magra, Assolutamente fuori mercato produttivo.
A l piee cum nla ubriaco fradicio.
La maiaa cum un b Ha mangiato come un bue, esageratamente.
Lasa gio do dida Non esagerare, minimizza, non vantarti.
La rott na gesa par faa un campann Ha fatto una cosa assolutamente inutile, anzi controproducente.
Ta ne fai da scepa caz Ne hai fatte di tutti i colori, ti sei comportato malissimo.
A ghhu doss la rla Ho la sfortuna addosso.
U cataa un puu dambrotl Ho preso dei lombrichi (per pescare).
La cudesla un piccolo gonfiore sotto lascella a seguito di uninfezione a una mano o a un dito, anche un dolore inguinale dopo una corsa.
Al v a rda Approfitta degli altri in tutto e per tutto.
A ghhu s un grop in sl sctomich Ho un grosso peso allo stomaco a conseguenza di un dispiacere o, anche per non aver ben digerito.
Gha nu pieen la zcoria Sono stufo marcio, ne ho piene le scatole.
Gha manca un venerd Ha dei problemi di testa, ammalato.
Ta rampghi s par la scchena Ti richiamo , ti rimprovero solennemente.
Lu cint cul burdiun L`ho recintato col filo di ferro.
Cent co, cent crapp Cento teste, cento idee.
L mei primm in dun paees che segnt a Roma meglio primo in un paese, cio essere qualcuno a casa propria che essere quasi niente in una grossa citt. ( anche unespressione sportiva).
A ghhu dai gi la curbia al purcel Ho dato i resti di cucina al maiale,
Guarda che la barca l piena, tira migna tropp la corda Guarda che sto perendo la pazienza, non esagerare, sono al limite di sopportazione.
Scpusa nva ttt la vran Una cosa nuova va sempre bene.
Scuva nva scuva ben Scopa nuova scopa bene,
Hu cataa i ratt Sono arrivato in ritardo.
U mangiaa la fja Ho intuito subito il problema.
Damm a tr Ascoltami bene.
A l mei un v inch che una galna dumn: ` Meglio un uovo oggi che una gallina domani, meglio il certo subito che lincerto domani.
L l in sla pulirla quasi alla fine.
Damm a tr Ti prego, ascoltami.
Tirat la che l tardi Ma allontanati, non dire stupidaggini.
Ta feet tcoos a cupee Fai tutto al contrario.
Ul Lisandru la seraa lumbrela LAlessandro morto.
A la tiraa i aghett morto.
Sum nai in dal bosch a cat galbitt Sono andato nel bosco a raccogliere ciliegie selvatiche.
Por diavul anca l Povero diavolo anche lui.
Hu seraa s ul sctabill Ho chiuso il porcile.
A ta gha dee una mann? Gli dai una mano, lo aiuti?.
Se ta gha dee na man ai vran ul brasc Se gli dai una mano subito ne approfittano e vogliono il braccio.
Picc f picc Pidocchi fanno pidocchi, cio con niente non si fa niente.
V che duperi la curengia vh? Guarda che adopero la cintola. Una volta i padri (non tutti) la usavano per castigare le biricchinate un po' pesanti.
Quel l al gha s i barbiis Quello molto abile, per esempio sul lavoro.
Tcat ca ta tegni Vuole dire pi o meno:arrangiati.
Qui d l a in c e camiisa Quei due sono inseparabili, sono amiconi.
U cataa na vaca pai ball Ho fatto una fesseria.
Linvernu lha mai mangiaa ul lf Linverno non lo ha mai mangiato il lupo, vuol dire che a volte linverno sembra finito invece non cos.
U bevüü sü na cazeta da brövat Ho bevuto un mestolo di brodo.
Tirat là, mena i toll Tirati via, allontanati.
A gu scià na löva da carlun Ho con me una pannocchia di granoturco.
Al ma grataa ul burzìn Mi ha rubato il portamonete.
Tööt gio da doss Togliti di dosso, giù dalle spalle.
Cun nagott sa fa nogott Con niente non si fa niente.
U ciapaa un cazott Ho preso uno scapellotto.
Ta set un bagulùn Sei un racconta balle.
Te fai tütt a cupee Hai fatto tutto alla rovescia.
U fai gio una biela da
rampögiur in salata
Ho fatto in insalata una marmitta di "insalata matta" (l'insalata
matta si raccoglie in primavera nei prati) è molto amara.
A l'è la regula dal taiùm È la regola del piû forte.
Sum nai in càa da là a
scpuia ul carlùn
(cà da là è il locale magazzino attiguo alla cucina, chiamato
casaccia).Sono andato in casaccia a spogliare il granoturco.
Ul taia e medéga Prima ferisce e poi medica, cioè dice e disdice.
La mütüü gio ul niàsc Si è sistemato, da qui non si muove più.
a var püsee na nus musc'cada che na zuca Ha più valore una noce moscata che una zucca, ovvero
non è il volume che dà il valore.
Tüt i grop a vegnan al pécian Tutti i nodi vengono al pettine. (vuol dire che chi fa male un giorno pagherà)
Incöö a meni fö la gràsa Oggi porto fuori il letame.
Ma sum bütaa gio un pezett a tirà ul fiaa Mi sono coricato un attimo a riposare.
Mo tiri sü ul fiaa Ora finalmente sono tranquillo.
U segulaa i bescti Ho dato da mangiare e bere agli animali.
A ghè giô un visighee da furmiich Ci sono in giro migliaia di formiche.
U brüsctiaa ul cavall Ho spazzolato il cavallo.
Ta seet grant e ciòla Sei grande ma sprovveduto.
U menaa la dona a pruveet Ho portato la moglie a fare la spesa.
Fam migna scapà gio i culzett Non dire cose senza senso. Non mi stancare con le tue sciocchezze.

Al ga gio i urecc dunduln

scoraggiato, ha dei problemi.

La perd ul patn

Ha perso l'onore, la credibilit.

L' mei che al faga citu

meglio che taccia.

Al gh'ha lungh ul barbll

Ha il mento molto lungo.

L'ha quataa sott ul bumburiif

Ha coperto l'ombellico.

Sum tiraa puns a na pianta

Mi sono nascosto dietro una pianta.

Al sta fa discprsi

Continua a fare biricchinate.

Ta ghee migna la zrziga

Non hai fantasia.

Ueiti fa na i talocc

Tu, fai andare le mani, lavora.

A sum istff negru

Sono stufo nero.

I sbroi dal carln

Le spoglie del granoturco.

Quant ul sach l' piee l' piee

Quando il sacco pieno pieno, quando la pazienza ha raggiunto il limite.

U maiaa na rubilacul pevar

Ho mangiato un formaggino con il pepe

U vist un'urbisla

Ho visto un'orbettino.

U fai ul bter cun pengia

Ho fatto il burro con la zangola.

U pagaa l'ufelee

Ho pagato il pasticcere.

La tir a f i uncc

Ha tirato fuori le unghie, ha reagito.

U mangiaa na bucada da bundila

Ho mangiato un po' di mortadella di Bologna.

U maiaa un cudeghin sota la brasc'ca

Ho mangiato un cotechino cotto sotto la brace.

U maia na bila quagiada cul zcur

Ho mangiato una marmitta di latte fermentato (jogurt) ben zuccherato.

Al f uregia da mercnt

Sente ma....non sente.

Gh migna psee scturnu da chi vr migna sent

Non c' pi sordo di chi non vuole sentire.

Ma sum fai strep un dincin

Mi sono fatto togliere un molare.

Al ga ul naas che pisa n'boca

Ha un naso aquilino.

A ta seet un nocc

Sei un tonto, non capisci mai niente.

Ta seet un rbsctigh

Hai dei cattivi modi con la gente.

Al ma rgaa s un puu

Mi ha trattato un po' duramente.

Al ga i cc che guarda in s l'ass di furmagitt

strabico

Al g la facia da cagnamagra

Ha la faccia strana, che non dice niente, senza espressione, dubbiosa,

Crapa d'asan la sa pela migna

Testa d'asino non si pela.

Ta gheet ul c cum un scir da veerz

Hai la testa come una verza. Dicasi di uno che non fa mai un ragionamento logico.

Valza s quela crapa

Alza quella testa, non ti ingobbire.

A ga nu dii un sacch

L''ho sgridato duramente.

A ta sett un sctrafsaari

Sei un poco di buono, non sei affidabile.

Dam gio ul pidri

Dammi l'imbuto.

Fam migna vign ul lacc ai gincc

Non demoralizzarmi con le tue asinate, fai il serio una volta tanto!

U maiaa un pom in brgaa

Ho mangiato una patata bollita.

Al gh'ha sl pl in sl sctomich

coraggioso, non ha paura di niente.

U visct un ratt da culmegna

Ho visto un topo di fogna.

Nl' carna n l' pess

Un tipo assolutamente insignificante.

L sudaa cum un barn

sudatissimo. (barn = pecora).

Ta set un patamla

Sei un debole, un rammollito.

Ta seet piz cum n'zufranll

Sei nervoso oltre misura.

L cum taca s da lav gi

praticamente fare una cosa inutile. una specie di gioco di parole per dire a una persona che non fa niente di utile.

Al ga i gamp che pasa denta un can cun la sc'cua in boca

Ha le gambe fortemente arcuate all'esterno, storte

Uei che tocch da fica

Caspita che bella ragazza!

Ta seet un petabll

Sei un racconta balle.

L' cum pesct l'acua in dal murtee

come pestare l'acqua nel mortaio, cio praticamente fare una cosa assolutamente inutile. inutile!

Al vegn gi a panzatra

Scende a veloct pazzesca.

Al g i ranf in di galn

Ha i crampi nei polpacci.

Ta seet un misctn

Sei un lazzarone.

A l'' un puu cusctipaa

un po' raffreddato, ha una congestione.

Can che bja al cagna migna

Cane che abbaia non morde.

Da quel l ghe sci un val da plas

Da quella persona non ci si deve aspettare niente.

A l' mei pooch che nagott

meglio poco che niente.

A gh piee l'era da bsc'cai

L'aia cosparsa di resti di legname.

Al tira migna fra un ragn dal bcc

Non tira fuori un ragno dal buco, cio non sa minimamente lavorare.

Al s'ha impanigaa

Si confuso.

Ga d na tirada a na bgula

Faccio una fumatina.(bagula = sigaretta)

A l un tegntt

un tirchio della peggior specie.

A ga nu dii quatar

Gliene ho detto quattro, l'ho sgridato.

V a c a peten l'oca!

Ma vattene via, togliti di mezzo.

La mia vaca a l' prunta

La mia mucca sta per partorire,

A l' dura da manda gi

A seguito di un dispiacere, dura da digerire.

Stavolta ga psi sura

Stavolta non mi arrabbio, ti perdono.

A te sc'cepaa un basl

Ha rotto uno scalino.

Fi a ta rnfat, disdat

Ragazzo tu dormi, svegliati.

Ta me rott la zcria

Mi hai rotto le scatole, mi hai innervosito.

Al paga migna l'cc

Non paga l'occhio, un po' storto, ha qualcosa che non va.

A barbli dal frecc

Ho un freddo cane, tremo dal freddo.

La gata pressa la f i gatin orp

La gatta frettolosa fa i gattini ciechi. Vuol dire, praticamente, che chi fa le cose troppo in fretta sovente fa errori.

A la bev l'acqua dal cudee

Dicesi di una oersona dai ragionamenti un po' strani. Di una persona molto confusa. Ha abboccato!

Quant l' nocc a gh gi ul suu

Quando notte non c' pi il sole, cio in questo caso, una relazione finita.

La suprssa

Ferro da stiro usato dalle nostre nonne. Veniva riscaldato con la brace immessa nell'apposito contenitore incorporato.

Met denta la brasc'ca pza in la suprsa

Prepara il ferro da stiro mettici la brace.

A la cataa na suprsaada

stato richiamato duramente.

Mo te met rot la sc'cfia Adesso mi hai veramente stancato,

 

Aga fu tr un bi ai pagn

Faccio bollire i panni sporchi. Anni fa il bucato comprendeva questa operazione.

A ta seet un fsctisciun, un impiasctrn

Sei un pasticcione, un disordinato, non ne combini una buona.

A ta seet un butascin

Si dice scherzosamente a una persona che ha un pancione.

Al ga f i rudell da posct

Non normale, pazzo.

A ma scbatt la ghirba

Ho molta fame.

A la rot la schena a fria da scgamel

Ha rotto la schiena a furia di lavorare.

A la vuiaa la surbetera

Ha mangiato talmente tanto gelato da vuotare il contenitore.

A l' un ciucatt, un cagna vin

un ubriacone.

Al ma guardaa da travrz

Mi ha guardato storto.

A sum gi da corda

Sono stanco, demoralizzato.

A ma vign frec la sc'chena dal stremizi

Mi si raffreddata la schiena dallo spavento.

Al capis la met da vun ch'el capiss nagott

Non capisce proprio niente, assolutamente nulla

A ta seet gnuc cum un mll

Sei proprio uro di comprendonio.

Via da lavur saltum a doss

Voglia di lavorare saltami addosso.

A ta sett sgol?

Sei sazio? Hai mangiato abbastanza?.

U maiaa un piat da riis in cagnn

Ho mangiato un piatto di riso in bianco con aggiunti pomodori e piselli.

U maiaa fas cui cudich

Ho mangiato fagioli con le cotiche.

Al dorma da schincin

Dorme di traverso, o su un fianco.

Una scarzelada da grata c

Una tasca piena di calici di rosa canina. ( da questi calici si pu ottenere un ottimo tea, e dai loro frutti un'ottima confettura).

Tirat sot a na cuvrta bagnaada

Piantala di dire stupidaggini e vattene a casa.

Mo vu a pag ul ficc

Adesso vado a pagare l'affitto.

U cataa na scgorba da curnitt

Ho colto una cesta di fagiolini.

U mt s la pendula in sl canteraa

Ho messo la sveglia sul com.

U burdegaa ul cifn

Ho sporcato il comodino.

U desaa s i cavedagn

Ho messo a posto i margini del campo appena arato.

Ventru piee cugnoss migna quel vi

Ventre pieno non conosce quello vuoto. Vuol dire che un riccone difficilmente riesce a capire o a immedesimarsi in un povero.

A ta nee capii un mcc

Non hai capito niente.

A ta set gi na bla pioda

Sei duro da sopportare.

A te fai na besasciada

Hai fatto una vera pasticciata.

Chi ca vr tropp, al cata nagott

Chi troppo vuole nulla stringe.

A ta du na zucurada in sla zca

Ti do una zoccolata in testa.

Al van gir cun la sc'chena biota

Va in giro a torso nudo.

Al f ul marusee

Fa il mercante di bestiame, il sensale

Alura, a vegnum a vna o n?

Allora, vogliamo decidere?

Inc a cati s i vidasc

Oggi vado a raccogliere i pampini da terra.(dopo la potatura del vigneto).

U brsaa na pigna da mergasc

Ho bruciato un mucchio di gambi secchi del granoturco.

Chi, a pianti gio un bel carlunaa

In questo terreno semino un bel campo di granoturco.

A u rott ul sc'coss dala finesctra

Ho rotto il davanzale della finestra.

A l' bun, ma l' un puu segurii

appetitoso, ma un po' salato.

Ghe vgn via na scquasada e ma sum tiraa sott an murn

venuto un forte acquazzone e mi sono riparato sotto un gelso.

A l' un bun vinl per al punta n'zca

un buon vino, per un po' acerbo.

A gu la vista che fa batiscta

Ho dei leggeri problemi alla vista.

U fai la cunsrva da rebgnaach

Ho fatto la confettura di albicocche.

A gh propi nagott da cat via n?

Dicasi di una persona dalla quale non c' proprio nulla da imparare.

A lighi s i viit cont i tort da saas

Lego le viti con i legacci di salice.

U duperaa ul scbrufaduu

Ho usato l'annaffiatoio.

Ta maiat propi a ufa

Tu mangi proprio a sbafo, senza pagare e senza bisogno.

U segaa na brga

Ho falciato un prato in pendenza.

U pilcaa na scgraza d'ga

Ho mangiato acino per acino, un grappolo d'uva.

U tiraa s na quadrelaada

Con dei mattoni ho costruito un tavolato.

Quela roba l la scpza da brs

Quella cosa non mi convince, dubbia.

Finalment la saltaa ul foss

Finalmente si deciso.

Ul paisan la ciapaa un faml

Il contadino ha preso un aiutante. (venivano chiamati "faml" gli operai tutto fare che venivano assunti dai contadini

U scgarzlaa ul tabacch

Ho strappato, dalle piante di tabacco, quelle piccole foglioline parassite, che spuntavano tra foglie e gambo.

U met s i sc'calfarott

Ho infilato grosse calze di lana, sopra le normali calze. (si usavano in inverno contro il freddo).

Igner u vuiaa la bosa

Ieri ho vuotato il contenitore del liquido organico degli animali. (in dialetto "pisina).

Summ nai a scim ul carlun

Sono andato a tagliare le cime delle piante di granoturco. (operazione che permette alle pannocchie di prendere pi sole).

Ta seet un pianta cioo:

Sei un pianta pasticci, grane

Ga nai ul co n'fiurana:

Non ragiona pi, impazzito, svanito

Ta see na pza da pee

Sei una pezza da piedi, cio non vali niente.

Al va l zupent zupent

Cammina zoppicando.

A la rott na cavigia

Ha rotto una caviglia.

A l' un poor patanott

proprio un buono, ha molta pazienza.

A ta seet un paisan quadru

Sei molto ignorante, Chiss, dico io, perch un avolta i contadini erano ritenuti ignoranti?

Al fa salt murtai par sbarc ul lnaari

Fa salti mortali per sopravvivere.

A l drizz cum la cua dal can

un dritto come la coda di un cane, dato che la coda dei cani non mai diritta vuol dire che non molto furbo.

Al marca migna bee

E in una situazione pericolosa.

Al ga la crapa rgina:

Ha i capelli rossi.

A l' psee l'dagn che la ricavaada:

E pi il danno che il ricavo, cio un lavoro che non si doveva fare.

Vaa che ta piantat gio la gremegna:

La "gremegna" un'erba parassita e dannosa alla campicultura. Il significato vuol dire: " chi semina una cattiva erba non avr raccolto.

U cagnaa la lengua

Sono stato zitto, non ho replicato all'offesa.

L' sempru in giir a sctrsa

E sempre in giro a vuoto,senza far niente.

Al va in giir a pesctn

in giro a piedi nudi.

A la pena valzaa s ul co

Ha appena alzato la testa, cio uscito da poco da una brutta situazione.

Quel l a l un pufatt

Quello li pieno di debiti.

Ul m fi l ammo ghrp

Mio figlio ancora giovane, non ancora all'altezza di fare molti ragionamenti.

Quel l al mardar mai

Quello li non maturer mai. E uno stupidotto.

A ta seet un spazzabidn

Sei un mangione esagerato.

Taia crt fi!

Taglia corto ragazzo, concludi.

A gu c na vaca pregna

Ho a casa una mucca che deve anere un vitellino.

U lavaa f ul masctll

Ho lavato il contenitore, tipo tino tagliato a met.

La zucria l' un puu imbalmiida

La cicoria diventata un po' floscia, vecchia. Succede spesso quando la si taglia e non la si consuma subito.

A vu p gio sctabasiira

Scendo poi verso sera.

Da quel li ga vedi dent nagott

Da quello li non ci vedo niente di buono.

Al ma da migna vasiun

Non mi ascolta affatto.

Summ la in da l'era a fa gi ul carlun

Sono nell'aia a sgranare il granoturco.

Ul Giuvann l' nai da quela paart

Giovanni morto "da quella parte": anni fa veniva detto cos a chi moriva di malattie ancora poco o inguaribili.

Quel fi li a l' un lingera

Quel ragazzo un poco di buono.

A la ciapaa la tuscagnina

Ha preso la pertosse.

A la ciapaa la pecndria

Si ammalato di esaurimento nervoso.

Stavolta ga passi s

Per questa volta ci passo sopra, dimentico.

A porti l i arnees in dal cioss

Riporto gli attrezzi el rpostiglio. "Cioss" era una piccola costruzione adiacente la casa per mettervi appunto un po' di tutto.

Stanoc la tiraa ul reseghn

Questa notte ha russato.

Al ga drizz ul filun dala schena

un senza voglia di lavorare, un fannullone.

La migna mazaa nanca un pecett

Non ha ucciso nemmeno un uccelletto.

A ta seet un balabiott

Sei un poco di buono.

A ta seet un piza fughitt

Sei un piantagrana, uno che fa litigare.

A la cataa la mlta dal campee

Ha preso la multa dal guardiaboschi.

Al ga linfregiuu

Ha il raffreddore.

Quel l al ga la nascta bona

Quello ha un buon fiuto.

A l' taiaa, l' bun da quat sota

Quello furbo, capace di coprire le malefatte.

A l' un puarett sctrepenaa

un povero in canna, senza un centesimo.

Cum a l pdeg

Come pedante. Si dice di una persona lenta nei movimenti e noiosa.

A la tirada f cui i uncc

Ha tirato fuori le unghie, si dato da fare

Va che duperi la sgurgla v

Guarda che adopero la "sguargela" sulle gambe. La "sguargela" un bastone molto flessibile, solitamente di salice.

A vu na scapada in dal spiziee

Vado una corsa dal farmacista.

A meti l n'scicch in dal fuguraa

Metto un ceppo sul fuoco.

Al riga migna rop drizz

Non si compota troppo bene.

Al ga fa ved la sctriia

Lo spaventa forte.

Al sa lassa migna pesct la cua

Non si lascia influenzare da nessuno. un tipo molto deciso.

Al ma cunta s na mgia da busardaat

Mi racconta un mucchio di fandonie.

L cum tira n'gat a cndre par la cua

come tirare un gatto all'indietro per la coda. praticamente una cosa impossibile.

A gu gi in sctala un bl paara da manz

Ho nella stalla un paio di giovani buoi.

Pel la galina senza fala cri

Fare qualcosa di nascosto senza farsi scoprire

La mia biciclta la ga s i freni can cioda

La mia bicicletta ha i freni che bloccano.

U cataa na brancaada da curnitt

Ho colto una manciata di fagiolini.

A l' bun cum ul pan

E una persona molto buona.

A ga n'u fin suura i cavii

Ne ho fin sopra i capelli.

Piantala da barbut

Piantala di lamentarti sottovoce.

A fria da fann a l finii in maluura

A furia di comportarsi male finito in malora.

A summ sctfffnegru

Sono arcistufo, non ne posso pi.

Vaada che un bl d al gzza i uncc v?

Stai attento che un giorno o l'altro si ribeller e saranno guai.

Sta migna abas gio ul co

Non abbassare sempre la testa, sii uomo, reagisci.

A la cataa na ramazaada

Ha preso un duro rimprovero.

A l pinin cum na parascila

piccolo come una Cincia

A sum sctff da mand gio

Sono stanco di sopportare.

A l na roba che scpzza da brs

E una cosa che non mi convince.

Quel l al traa insema nagott

Quella persona non combina niente di buono.

A l nai da repetn

uscito senza dire niente e senza salutare.

A l na persona senza pees

una persona senza peso, che conta poco.

I tai ai man pelaa nett

Le imposte (tasse) mi hanno preso tutti i soldi.

Al sent n da mi n da ti

Una persona insignificante.

Quel l al ga ul temp che pcia

Quello ha tempo da buttare via

A l pena vgn f dala gabfia

appena uscito di prigione.

L vgn smort dal strimizi

impallidito dallo spavento.

L cum dag i biscot a l'asan

come dare i biscotti all'asino, cio fare una cosa assolutamente inutile.

La mai trai insema nagott

Non ha mai concluso niente.

Al g na catrva da tra

un grosso proprietario di terreni.

Al f tt i miscee da presa

Fa tutti i lavori frettolosamente e male.

Quel fi l al ma trai in tra dal ttt

Quel ragazzo mi ha messo completamente a terra. Mi ha distrutto sia finanziariamente sia psicologicamente.

Ma tas un bot,t f citu

Ma taci, stai zitto.

A l roba da tr via ul co

cosa da sbattere la testa; mi capitata troppo grossa.

La seraa la sctala quant i b evan sc'capaa

Ha chiuso la stalla troppo tardi, cio ha preso dei provvedimenti troppo tardi.

Ul m nonu al fava ul masee

Mio nonno era affittuario di una masseria.

A gh sci un sara sara che ta disi migna

Ci aspettano tempi grami che non ti dico.

Quel fi l a l ul me crzi

Quel ragazzo per e un grosso pensiero.

Lu sbasaa tanta dinsc, migna psee che d ghii

L'ho abbassato di poco, non pi di due centimetri.

Articul d ul puarett l sempru perd

Vuol dire che chi povero perde sempre ogni causa. In dialetto una frase che fa rima. come dire , in senso contrario, "articolo quinto chi ha i soldi ha vinto".

U maiaa na fundina da brbra

Ho mangiato una fondina di minestra di zucca.

A l bl mai la pulenta cun na bona pocia

appetitosa la polenta con un buon sugo.

A la piantaa na gran bgaada

Ha avviato un grosso pasticcio.

A l na famiglia che sta bee, la ga migna i p frecc

una famiglia che non ha problemi finanziari.

Quel l la risciaa la pll

Quella persona ha arrischiato la vita.

A la mt s vn cuntra loltruu

Ha aizzato l'uno contro l'altro (con la malalingua).

L psee la vuus che i penn

pi la voce che non la presenza.

Al ga na gamba zifulna

Ha una gamba un po' storta.

Quel fi l l un poor peciott

Quel bimbo un pacioccone.

L' pena ciapaa la quindasaada e l gi bff

Ha appena ritirato la quindicina e ha gi speso tutto. (La quindicina lo stipendio quindicinale).

Al maiaa f ttt da man a man

uno spendaccione, ha le mani bucate.

Va che ta tvi gio da l'ass dal pan v?

Guarda che ti do una sonora lezione. Detto bonalmente.

Sum nai gi a fer i b

Sono andato dal maniscalco a mettere gli appositi ferri sotto gli zoccoli dei buoi. Anche l'anello al naso, come "fer ul pursc'll"

A la ciapaa i uregioni

ammalato di parotite.

A vedat migna che l scfasaa, daag migna a tr

Non vedi che non ragiona? Non dargli ascolto.

Al ga d, al ga d fin che sc'ciopi

Insiste, insiste finch perdo la pazienza

A la mt gio un scpuvll che ta disi migna

Ha piantato un pasticcio che non ti dico, una vera esagerazione.

Ma guarda che bl paciarott quel tuus l

Ma guarda che bel bambinone.

Da grazi ga nu piee ul tebiaa

Di ringraziamenti ne ho pieno il solaio. Non bastano i ringraziamenti.

Leva ura da tiraag la camiisa

Era ora di invitarlo a pagare i debiti.

Al credeeva, al credeeva e p la faia in da l'ola

Credeva di saper fare tutto e invece ha fallito miseramente.Si dice cos di una persona che si crede superiore a tutti.

Chi ca blaga tropp al sa trva cui culzun rott

Chi si vanta troppo un giorno o l'altro si trover con niente,

Na brancada da scgalfiun

Una manciata di ciliegie primaticcie

Al mangia senza cumpes

Mangia senza pane, cos, a ufo.

A ta seet un poz senza fund.

Mangi senza freno, senza limiti.

A l' n'om senza pees

un uomo che vale poco.

A l' nai a mocia gi la cima

andato a tagliare i capelli.

Gi strada gh gi un sciat spetasciaa

Gi in strada c' un rospo schiacciato.

A u tacaa s la bisc'coca

Ho appeso l'altalena.

U sumenaa ul predesee

Ho seminato il prezzemolo.

Ma vign s na psctema sn dincc

Mi si gonfiata una gengiva sotto un dente.

A l' n'sugnn

un furbacchone, fa sembianza di non capire.

Al ciapa trii e na cica ma l' spesaa

Di paga prende poco ma ha vitto e alloggio

Par guadagn na palnca duveeva purt i sciavatt indenta

Per guadagnare qualche soldo dovevo per forza emigrare nella Svizzera interna.

Al m' mt gi ma migna par tropp

Mi ha assunto al lavoro, per per poco tempo.

La ga s i culzett cun la scurlra

Portaa le calze smagliate.

A pasi gi dala sctrecta

Scendo dalla stradina stretta.

Pasi gi dal sc'crtr

Prendo la scorciatoia.

A ch gi i bucitt da risciaada

un acciottolato. (pavimentazione fatta con sassi piccoli, di fiume.

U quataa s l'predesee cun d mergasc

Ho coperto il prezzemolo con le piante secche di granoturco. Operazione che si fa in inverno per proteggere dal gelo.

U mt gi i zcch dala musctaarda

Ho seminato le zucche, cucurbitacee

Cima i parent

Significa che se sei in difficolt, i parenti non ci sono mai. Vuol dire anche che se nella tua vita tutto procede bene i parenti non dovrebbero avere difficolt per aiutarti.

U mtuu gi i pgn a mi par fai masar

Ho messo i panni a mollo per inumidirli.

A gh vign gi na pruvinaada chel par fiucaa

Ha brinato talmente tanto che pare una nevicata.

U cataa n'burdel da fiuchitt

Ho colto tantissimi mughetti. Cos vengono chiamati questi fiori a Stabio.

Mi a levi s da bunura

Io mi alzo presto al mattino.

Al cirlca n'dal manic

ammalato abbastanza gravemente.

Sa ta ma tirat f, ta du na sc'curlaada

Se mi fai uscire dai gangheri ti do una lezione.

La galina, prima da fala bi la va brsegaada

Prima di bollirla, la gallina, va passata alla fiamma (brsegaala) rapidamente per bruciare tutte le piccole piume rimaste.

Ta ga leet gi duulza ti v?

A te la vita sorride.

Ul duman dal puvarett l' famm, fmm e frecc

Il domani del povero non troppo allettante. Trover, cio, fame, fumo e freddo.

Al ma rudeega l'anima tt i di

Tutti i giorni mi fa ammattire. (rudeg significa rodere, oppure disturbare molto.

Quela roba l l' n'pgn in dun cc

Quella cosa un pugno in un occhio. Cio che, alla vista, una cosa fuori posto.

La menaa a c vaca e vedll

Ha sposato una donna con un bambino.

Sel piov migna, a gh bell e nai tcoos

Se continua la siccit, tutte le colture ne soffriranno molto.

Stasira a veemm a f n cagnaada

Stasera usciremo a cena emangeremo a crepapelle

A ruvrz al f frecc

Dove non picchia il sole, cio a nord, fa freddo.

Duman a femm ul faraosct

Domani festeggeremo la fine dei lavori. Dopo la costruzione, per esempio di una casa, si usa fare una cena tutti assieme, detta in dialetto "faraosct", la costruzione a tetto.

La parla, la parla, ma la grana ga l 'l vecc

Parla molto per i soldi li ha il padre.(vecc).

A ta spzzat n da mi n da ti

Dicesi di una persona che non vale

Ma disc`curan migna un bott

Ma non discutere nemmeno, non vale la pena.

Tii, mcala gi

Smettila di dire sciocchezze.

La zcooria l' nia in fiurna

La cicoria ha messo il fiore. Mangiandola dura e non troppo gustosa.

A la trai un gigul dal sctremizi

Ha lanciato un urlo dallo spavento.

A l' n'vrz cum n'copp

molto arrabbiato. (inverz = rovesciato, copp = coppo).

Al ga dai un puntell a vna

Ha dato un appuntamento a una donna.

Ghzza ul talent ca l' ura

Sviluppa un po'' l'intelligenza che ora.

A sum negru di to scbragasciatt

Sono stufo delle tue esagerazioni.

A ma dr ul puz dal sctomich

Sento dolore allo stomaco, (puz = plesso solare).

A vu l 'n piazza a casci do ball

Vado in piazza a parlare unpo'

Casci do ball

parlottare con gli amici

A ga burlaa dos na bla tegula v:

Ha avuto un grossissimo contrattempo.

Quel ropp l l' tt scanchignaa

Quel coso completamente fuori squadra.

La perd la tramuntna

completamente fuori strada. Ha perso l'orientamento.

Na scpa da viit

Un ceppo di viti.

Ul pal di viit

Palo di sostegno per la vite.

Ligai s cui salas

Llegarli con salice per sostenerli.

Ul brasci

Piccolo rametto di vite.

La trosa

Un ramo della vite.

Ul garaz

Le prime foglioline della vite.

Na baagia d'ga

Un grappolo d'uva.

Un navaas

una piccola sorgente d'acqua.

A l' pelaa cum na mundla

completamente senza capelli. (pella = pelato, mundela = castagna secca, senza guscio).

Al lighi s cul cubiett

Lo lego con un piccolo laccio di corda.

A na cataa s n'supuvll

Ha preso un mucchio di botte. (spuvl = molto in modo esagerato).

Ul tebiaa

Il solaio.

I gelusii

Le ante esterne delle finestre.

Ul cm

Il com o canterano.

La mia

Le molle del focolare.

Ul cantun dal fuguraa

L'angolo del focolare.

Ul f al cascia f i firapul

Il faggio, quando brucia, emette, scoppiettando, delle piccolissime scintille.

Met sota un cudeghin a la brasc`ca

Metti un cetechino sotto la brace a cuocere.

A fu brusc n'zicch da furmaii

Faccio fondere sulla fiamma un po'' di formaggio.

Dag l na fiamaada ca sa gela chi

Accendi un po'' il fuoco che qui si gela.

Duman da mangi fu bi un pesci

Domani per pranzo faccio bollire un piedino di maiale.

Uei che bargll che 'l ga s

Che muso lungo ha.

Va che quel l al ta tegn d'cc v?

Attento che quello ti tiene d'occhi, ti osserva.

Al guarda in s l'as di furmagit

Si dice di una persona strabica.

In sl c al ga s na zca:

Al posto della testa ha una zucca, cio niente.